D’Amato, manager di Corsica Ferries, racconta la sua esperienza con Seafy

Fabio D'Amato Food and Beverage manager in Corsica Ferries

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Seafy, il servizio che offre connessione internet a bordo delle navi, è stato il primo progetto ideato e sviluppato da IES Italia. Come azienda, nella creazione di nuovi prodotti e/o servizi, il nostro obiettivo è ed è sempre stato quello di migliorare la vita delle persone nelle piccole e grandi esigenze quotidiane.

Con Seafy abbiamo centrato l’obiettivo.

A beneficiarne, infatti, non sono stati solo i clienti delle navi Corsica Ferries, ma anche tutto l’equipaggio che, lavorando tanti mesi lontano da casa, ha più che mai bisogno di una connessione al giusto prezzo, per rimanere sempre in contatto con i propri cari e i propri interessi.

Per saperne di più abbiamo intervistato Fabio D’Amato, Food and Beverage Manager di Corsica Ferries.

  • Buongiorno sig. D’Amato, di cosa si occupa all’interno delle navi Corsica Ferries?

Buongiorno, come Food and Beverage Manager di Corsica Ferries, la mia mansione consiste nell’assicurarmi che la cambusa della nave sia sempre rifornita di tutti i prodotti alimentari che vengono serviti nei ristoranti e nei bar. Il mio obiettivo, in poche parole, è far in modo che non manchi mai niente ai clienti e all’equipaggio in termini di cibo e bevande.

  • Quali sono i pregi e i difetti del suo lavoro?

Il mio lavoro si basa tutto sull’organizzazione e sulle relazioni con le persone e, questo, è sicuramente un pregio perché non ci si annoia mai. La soddisfazione è grande perché si va ad intervenire su uno dei servizi fondamentali della nave, quello della ristorazione. Tuttavia trascorrere tanti mesi a bordo, è sicuramente un sacrificio perché significa stare lontani dalla famiglia e dagli amici. In passato, durante la navigazione, si avvertiva un senso di isolamento ma, fortunatamente, grazie alla connessione Wi-Fi questo problema è risolto…

  • Ci parli di Seafy, cosa pensa del servizio Wi-Fi a bordo?

Lo giudico un servizio ottimo, perché ha impattato positivamente su due aspetti fondamentali della mia vita: quello lavorativo e quello personale! Seafy ha risolto quello che in passato era il mio problema principale, ma in realtà di tutto l’equipaggio: non avere la connessione durante la navigazione. Capitava che per molte ore non avevamo notizie delle nostre famiglie e ci sentivamo come isolati. Quando la nave attraccava al porto o comunque era molto vicina alla costa, aspettavamo l’ora giusta per chiamare a casa. Adesso riusciamo ad avere internet ad un prezzo ragionevole e a chattare con le nostre famiglie ogni qual volta lo desideriamo.

  • Cosa significa per lei essere connesso a bordo della nave?

Essere connesso per me significa principalmente essere sempre in contatto con la mia famiglia e gli amici, condividere istantanee della vita a bordo a fine giornata, ma anche sapere cosa succede fuori dalla nave, nel “mondo reale”. Questo non vuol dire venir meno al proprio lavoro, al contrario, significa performare al meglio perché si è più sereni. Sentire i nostri cari, sapere che stanno bene, in una parola avere tutto sotto controllo, ci dà uno stimolo a lavorare meglio… insomma non abbiamo più scuse per non dare il massimo!

  • Come la pensa il resto dell’equipaggio?

L’equipaggio non ne può più fare a meno! Per tutti noi la vita a bordo è migliorata notevolmente. Abbiamo sempre desiderato il Wi-Fi in nave ad un prezzo economico e, adesso che lo abbiamo, siamo sicuramente più motivati. In più anche le nostre famiglie affrontano meglio i nostri lunghi periodi di distanza da casa, avvertono meno la preoccupazione e ci sentono più partecipi delle loro vite, insomma, grazie a Seafy, è migliorata la vita di parecchie persone!